mercoledì 20 marzo 2013

Latte di Riso Fai da te: Primo esperimento

Oggi voglio parlarvi di un argomento diverso dal solito, che ha a che fare con l'alimentazione: il latte di riso!

Il latte di riso è una bevanda di origine vegetale, a base di riso.
Le caratteristiche principali del latte di riso sono l'assenza di lattosio, (caratteristica che lo rende adatto agli intolleranti al lattosio) la bassa percentuale di grassi saturi, l'assenza di colesterolo colesterolo e la facile digeribilità.
Il latte di riso essendo di origine vegetale, è inoltre adatto a chi segue una dieta vegana.
Tuttavia il latte di riso contiene molti zuccheri semplici e carboidrati e ciò potrebbe renderlo poco adatto a persone che devono seguire una dieta povera di zuccheri (ad esempio in caso di diabete).

Dopo varie ricerche sul web, finalmente ho deciso di provare a produrre il latte di riso in casa, le ricette sono parecchie e le tipologie di riso usate sono le più svariate, io ho deciso di fare un tentativo con il riso che avevo in casa al momento, del semplice riso bianco parboiled, ma ho intenzione di fare ulteriori prove con tipologie di riso diverse.

La ricetta


Eccovi le dosi che ho usato ( essendo un esperimento ho voluto cominciare con una piccola quantità, potete tranquillamente raddoppiare la dose )

25 gr riso bianco parboiled (cottura 14 minuti)
250 gr acqua

Ho messo a bollire l'acqua in un pentolino e quando l'acqua ha incominciato a bollire ho aggiunto un pizzico di sale e il riso nell'acqua, poi ho abbassato la fiamma e lasciato cuocere a fuoco lento con il coperchio per circa 25 minuti.
 Dopo aver spento la fiamma ho lasciato intiepidire il composto per qualche minuto e infine ho frullato. A questo punto poichè il composto risultava troppo denso (probabilemete ho fatto cupcere il riso troppo a lungo) ho aggiunto acqua e ho continuato a frullare fino a raggiungere la consistenza desiderata  (ho aggiunto circa 320 gr di acqua)
Infine ho filtrato il tutto con un colino a maglia stretta.

Conservazione Si conserva in frigo per circa 3 giorni

P.S. se il composto dovesse separarsi basta agitare il tutto prima di consumarlo.


E' possibile dolcificare a piacimento la bevanda così ottenuta (aggiungendo zucchero di canna, zucchero semolato, fruttosio, malto di riso, malto d'orzo o miele ) o aromatizzarlo con cacao o vaniglia (la vaniglia può essere aggiunta anche in fase di cottura)

Il latte così ottenuto è differente rispetto a quello comprato, ma è ugualmente molto buono e può essere consumato tal quale o utilizzato per preparare dolci o anche preparati salati (in quest'ultimo caso il latte non va dolcificato)

Questo è stato solo il primo esperimento, non appena ne farò altri scriverò sicuramente un post al riguardo!

26 commenti:

  1. grazie per aver partecipato alla i iniziativa con questa bella ricetta!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per essere passata a trovarmi =)

      Elimina
    2. Interessante come ricetta...da provare!!,,un bacio anna

      Elimina
  2. Chiara io adoro il tuo blog.. trovo un sacco di cose mooolto interessanti... sei davvero bravissimaaaaaaaaaaaa

    RispondiElimina
  3. wow ma che bella ricetta utilisisma!!!! grazieee

    RispondiElimina
    Risposte
    1. =) Mi fa piacere che il post ti sia stato utile!

      Elimina
  4. dico la verità nn amo molto il latte di riso ma magari fatto a casa sarà più buono! grazie cmq per aver condiso il tuo esperimento con noi

    RispondiElimina
  5. molto utile e interessante questa ricetta, la segno e la provo.

    RispondiElimina
  6. non ho mai assunto questo latte.. ma mi hai incuriosita...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io trovo che sia buono! Provalo se ne hai occasione!

      Elimina
  7. Sono intollerante al latte, ho provato quello di mandorla e quello di soya che non mi dispiacciono anche se quello di mandorla è un po' stucchevole, mi rimane di assaggiare quello di riso di cui non conoscevo l'esistenza :-)

    RispondiElimina
  8. interessante, mi piacerebbe provarlo!

    RispondiElimina
  9. che bella ricetta mi piace molto devo provarla

    RispondiElimina
  10. Interessante la tua ricetta, grazie!

    RispondiElimina
  11. Interessante la ricetta, bellissimo blog!

    RispondiElimina
  12. oddio...non so se riuscirei a prepararlo cosi'!!!!! pero' passo il tuo procedimento alla mia amica intollerante al lattosio...magari lei lo fa!

    RispondiElimina
  13. è tanto tempo che voglio provare a farlo, prima o poi ci riuscirò!! :) Laura

    RispondiElimina
  14. Che ottima idea... Proverò, grazie!

    RispondiElimina
  15. bell'esperimento...seguirò con piacere anche i prossimi

    RispondiElimina
  16. Brava, molto interessante il tuo esperimento, seguirò i prossimi con piacere!

    RispondiElimina
  17. molto insolita come preparazione!

    RispondiElimina
  18. Ciao, grazie per aver partecipato alla prima edizione!
    E' partita la seconda edizione, se ti va di partecipare questo è il link!
    http://iotestopositivo.blogspot.it/2013/10/scambiamoci-una-ricetta-seconda.html
    A presto!

    RispondiElimina

Se l'articolo ti è piaciuto, hai domande o semplicemente vuoi lasciarmi un saluto LASCIA UN COMMENTO sarà molto gradito! Grazie =)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...